Workshop

VIAGGIO FOTOGRAFICO

INDIA E HOLI FESTIVAL

HOLI” È UN FESTIVAL DELLA TRADIZIONE SPIRITUALE E RELIGIOSA INDUISTA, DEDICATO AI COLORI E ALL’AMORE, CHE SOLITAMENTE SI CELEBRA IN PRIMAVERA IN QUANTO STAGIONE CONSIDERATA “DEL RITORNO ALLA VITA”. IL NOSTRO VIAGGIO FOTOGRAFICO IN INDIA NON SI LIMITERÀ ALL’HOLI FESTIVAL, VISITEREMO ANCHE DUE CITTÀ DALLE TRADIZIONI E DAGLI SPUNTI FOTOGRAFICI INCREDIBILI: AGRA E NUOVA DELHI.

Un tripudio di colori, di suoni e di odori mi danno il benvenuto fra le strade di Nuova Delhi che si districano e si perdono in un traffico incessante fatto di auto, tuk tuk, clacson, carri, biciclette, vacche, cani, persone.

Panorama che all’apparenza sembra dimenticato dai propri Dei, i quali però vivono chiari negli occhi persi e profondi di un sadu incrociato per strada, nel profumo degli incensi che bruciano su piccoli altarini dove i fedeli lasciano i fiori in dono, nei guru a cui molti affidano le proprie preghiere. I primi minuti sono come un pugno nello stomaco che lascia senza fiato, colpisce duro: non da il tempo di abituarsi, mostra tutta la sua carica emozionale e tutti i suoi contrasti. Così, capisci subito che è banale andare alla ricerca del mistico, delle spezie e delle sete pregiate. Capisci che non c’è nulla di esotico, se per esotico si intende un diverso sognato e bellissimo.

Capisci che la ricerca del proprio “Io” attraverso la meditazione e la preghiera sono un’idea amplificata in Occidente e che la religione indiana è fatta di riti meccanici da ripetere costantemente uguali. La spiritualità sta nella bontà di un popolo pieno di ricchezza interiore, di rispetto e di orgoglio. E questa spiritualità è una cosa molto pratica: un modo di pensare e vivere insito nelle menti e nella cultura. È dato come il sorgere del sole ma anche come i rifiuti lungo ogni strada, le fogne a cielo aperto e la precarietà della vita.

“L’India assale, prende alla gola, allo stomaco. L’unica cosa che non permette è di restarle indifferente” diceva Tiziano Terzani…

Questo viaggio fotografico in India permetterà di approfondire le tecniche di linguaggio della fotografia di reportage, raccontare attraverso le immagini, capire i requisiti che deve avere una fotografia per documentare un evento o una situazione e come raccontarli al meglio.

Per tutta la durata del viaggio saranno al tuo fianco Mirko Turatti e Nicola Santini, fotografi professionisti e instancabili viaggiatori. Si tratta di un vero e proprio viaggio personalizzato di fotografia di street e reportage: grazie alla loro esperienza e ai loro consigli potrai catturare i migliori momenti del viaggio, migliorare la tua tecnica di scatto, imparare a pianificare le tue future uscite fotografiche, discutere di tecniche di post-produzione digitale, apprendere piccoli e grandi consigli per realizzare sempre le migliori foto possibili.

 

 Date: Dal 03 al 12 Marzo 2020

 Durata: 11 giorni, 9 notti

 QUOTA BASE INDIVIDUALE: 2.467,00 Euro (Volo incluso + mezza pensione)

 Volo e bagaglio stiva: Inclusi da Milano, Roma, Bologna o Venezia

 Strutture alberghiere: 9 pernottamenti in camera doppia con servizi privati in hotel di categoria 4 e 5 stelle

 Trattamento: Mezza pensione (colazione + cena)

Partecipanti: max 12 partecipanti (un fotografo professionista ogni 6 partecipanti)

 MODALITÀ DI PAGAMENTO: 30 % all’iscrizione – saldo 40 gg ante partenza

Per informazioni dettagliate contattateci all’indirizzo mail info@spbstudio.com oppure  info@viaggifotografici.biz


Programma Dettagliato

Iscriviti subito al Viaggio!

Riceverai una mail di conferma nel piu’ breve tempo possibile